PRE-ECLAMPSIA

La pre-eclampsia è una patologia che interessa circa il 3% delle gravidanze e rappresenta la principale causa di mortalità e morbilità materna e perinatale (World Health Organization,2005).
L’etiogenesi di questa condizione clinica sembra imputabile a difetti di placentazione precoci(8-18 settimane),malgrado i sintomi prodromici si evidenzino nel secondo e terzo trimestre di gravidanza.
Fattori di rischio per la sindrome pre-eclamptica sono stati chiaramente identificati (familiarità, primiparità, origine etnica, ipertensione cronica, etc.) in numerosi studi epidemiologici.


Negli ultimi anni nuove ricerche hanno dimostrato l’utilità di integrare i dati anamnestici con la valutazione di parametri biofisici materni(pressione arteriosa,indice di massa corporea,indice di pulsatilità delle arterie uterine) ed il dosaggio di alcuni analiti biochimici (PAPP-A e PlGF) di origine placentare dal sangue materno nel 1° trimestre di gravidanza,per derivare un rischio statistico che una gravidanza possa sviluppare nel suo prosieguo il quadro sindromico della pre-eclampsia precoce.
Stime prudenti ,desunte da numerosi trias clinici, valutano al 90% la sensitività complessiva dello screening combinato.


La possibilità di individuare precocemente gravidanze a rischio pre-eclampsia rappresenta in sé un’importante opportunità clinica per programmare un adeguato monitoraggio materno fetale, prevenire l’insorgenza di gravi complicanze ostetriche ed instaurare trattamenti farmacologici (aspirina) in grado di migliorare i processi di placentazione e ridurre la prevalenza della malattia.

 

Campione biologico per lo screening della pre-eclampsia:
Siero materno

Epoca gestazionale indicata:
(11settimane +0 giorni fino a 13settimane +6 giorni).

 
DOWNLOAD MODULISTICA
SCHEDA ANAMNESTICA SCREENING PRE-ECLAMPSIA
CLICCA SUL DOCUMENTO PDF PER SCARICARE IL MODULO